Metodi, costi e probabilità

Se una coppia sceglie la fecondazione artificiale, inizia una nuova fase di progettazione familiare. Il processo può essere impegnativo per entrambi i partner sotto diversi punti di vista: finanziario, fisico e mentale, ma la ricompensa finale è vicina.

La donna potrebbe tollerare con difficoltà gli ormoni che deve assumere e che possono provocarle improvvisi sbalzi d’umore, dolori allo stomaco e nausee. Questa fase è complessa anche per l’uomo che sente spesso di non poter aiutare la compagna.

Inoltre, il costo può rappresentare un onere importante per l’economia familiare, dato che spesso le coppie hanno già sostenuto molte spese in terapie per la fertilità.

Integratori combinati a confronto

Gli integratori combinati per la fertilità maschile presenti sul mercato sono diversi per qualità e prezzo.
Scopri per quali vale la pena spendere il proprio tempo e denaro.

Di solito è l’ultima (ma efficace) possibilità

Per questo le coppie si rivolgono alla fecondazione artificiale solo dopo aver tentato senza successo tutti gli altri metodi per concepire naturalmente.

L’uomo deve essere sicuro che la qualità dello sperma sia massima e per farlo deve modificare il proprio stile di vita e il regime alimentare1,2.

Gli studi provano che alcuni micronutrienti stimolano lo sviluppo di spermatozoi più sani e mobili negli uomini subfertili (Vedi la tabella a fianco).

È consigliabile che la donna assuma dosi significative di multivitaminici per ridurre lo stress ossidativo. Sarebbe opportuno includere anche vitamine, acido folico3 e acidi grassi essenziali poiché questi micronutrienti promuovono un sano sviluppo dell’embrione4,5.

I rischi

La fecondazione artificiale porta con sé una serie di rischi evidenti che possono essere affrontati con successo se la coppia è stata adeguatamente informata prima di iniziare il trattamento. Per leggere il nostro articolo al riguardo, fare click sul pulsante qui sotto.

Costi e probabilità di successo della fecondazione artificiale

Inseminazione intrauterina

L’inseminazione intrauterina (IUI) è il metodo di fecondazione artificiale più utilizzato e prevede l’iniezione degli spermatozoi direttamente nell’utero. Quando è disponibile solo una quantità limitata di spermatozoi, viene impiegato un metodo simile chiamato inseminazione intratubarica (ITI). In questo caso lo sperma viene inserito direttamente nelle tube di Falloppio.

Solitamente lo sperma è ottenuto attraverso la masturbazione. L’inseminazione non è dolorosa e la procedura non comporta grossi rischi per la paziente.

Costi e probabilità di successo

Se la coppia usa sperma del partner, il costo dell’inseminazione artificiale nell’Europa occidentale si aggira €400 / £350 per ciclo, che potrebbe arrivare a €2.000 / £1.750 se si aggiungono i costi per le ecografie e l’assistenza medica.

Segnaliamo che i costi potrebbero essere molto più ridotti nell’Europa orientale e nell’estremo oriente a seconda della clinica.

Le probabilità di successo dipendono dalle caratteristiche di fertilità e dall’età della coppia. La maggior parte delle coppie che intraprendono l’inseminazione intrauterina hanno dal 5 al 20% di probabilità di raggiungere la gravidanza con ogni ciclo di trattamento. Se l’inseminazione viene accompagnata da una terapia farmacologia si può arrivare al 20%. Non esistono statistiche sulle nascite ottenute da inseminazione artificiale.

Leggi l’articolo sull’inseminazione intrauterina (IUI) e intracervicale (ICI)

 

Continua a leggere!

Fecondazione in vitro

Nella fecondazione in vitro, le cellule uovo mature della donna vengono prelevate e fecondate in laboratorio dallo sperma del partner. Se la fecondazione va a buon fine, vengono inseriti nell’utero fino a un massimo di quattro embrioni (a seconda del Paese) attraverso la vagina. Se vengono fecondate più di quattro cellule uovo, queste possono essere congelate per trattamenti successivi.

Costi e probabilità di successo

L’ente britannico HFEA (Human Fertilisation and Embryology Authority) definisce la probabilità di successo sia della fecondazione in vitro sia dell’iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo in questo modo:

La capacità di una donna di concepire si riduce con l’età. Se si utilizzano le cellule uovo della donna stessa, esistono maggiori probabilità di riuscita a seconda dell’età della paziente.

In Gran Bretagna, nel 2010 (anno per il quale esistono i dati più aggiornati) la percentuale (media nazionale britannica) di cicli iniziati che hanno portato al parto donne che si sono sottoposte a fecondazione in vitro con embrioni freschi creati a partire dalle proprie cellule uovo fresche è stata del:

  • 32,2% in donne sotto i 35 anni
  • 27,7% in donne tra i 35 e i 37 anni
  • 20,8% in donne tra i 38 e i 39 anni
  • 13,6% in donne tra i 40 e i 42 anni
  • 5,0% in donne tra i 43 e i 44 anni
  • 1,9% in donne sopra i 45 anni

La maggior parte delle donne, prima del ciclo, ha probabilità di successo del 20-35%, per questo vengono effettuati fino a un massimo di tre cicli.

Il costo può variare enormemente da circa $10.000 / €8.000 / £7.000 a ciclo negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, fino a circa $4.500 / €4.000 / £3.500 a ciclo nei Paesi dell’Europa occidentale come la Francia e la Spagna o a $2.000 / €1.600 / £1.400 o meno in Paesi come l’India, la Turchia e la Lituania.

Leggi l’articolo sulla fecondazione in vitro

 

Continua a leggere!

Alcuni rischi specifici della fecondazione in vitro

Dopo l’impianto degli embrioni, la donna può assumere il progesterone, ormone prodotto dal corpo luteo, per aiutare l’organismo. In questi casi, la possibilità di gravidanze extrauterine o aborti è leggermente più alta nella fecondazione in vitro piuttosto che nella fecondazione naturale.

Che la percentuale di deformità congenite sia superiore nel caso si perseguano questi metodi di fecondazione artificiale è una questione controversa sulla quale gli scienziati stanno dibattendo6 e non è stata pienamente dimostrata.

Iniezione intracitoplasmatica di sperma

La procedura chiamata iniezione intracitoplasmatica di sperma (ICSI) è molto simile alla fecondazione in vitro in termini di fasi del trattamento e rischi che comporta. Nella fecondazione in vitro gli spermatozoi e le cellule uovo vengono combinati solo fuori dal corpo, in una provetta, permettendo agli spermatozoi di penetrare gli ovuli in modo naturale.

Con l’iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo, il medico inserisce un solo spermatozoo direttamente nella cellula uovo. Questo metodo risulta particolarmente utile in casi in cui la qualità dello sperma è molto bassa e presenta poche o nessuna cellula germinale.

Costi e probabilità di successo

Le probabilità di successo dell’iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo sono idealmente uguali a quelle della fecondazione in vitro. Per questo motivo non sono indicate separatamente, ma si possono prendere come riferimento le probabilità della fecondazione in vitro indicate in precedenza.

Il costo per l’iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo negli Stati Uniti e in Gran Bretagna è in media di $1.500 / €1.200 / £1.000 per ciclo, anche se può variare a seconda delle caratteristiche di fertilità della coppia e il Paese.

I prezzi sono frutto di stime che considerano l’assunzione di farmaci per la fertilità per circa 10-12 giorni per l’iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo e cicli di trattamento per l’IMSI. È difficile prevedere i costi perché la stimolazione varia da paziente a paziente e le dosi potrebbero essere aumentate o diminuite durante il ciclo di trattamenti per la fertilità.

Anche in questo caso, il prezzo dei trattamenti e dei farmaci è solitamente più basso nei Paesi dell’Europa orientale e fuori dall’Europa.

I rischi specifici dell’iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo

Spesso lo sperma usato per l’iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo viene ottenuto dall’estrazione di tessuto dai testicoli o dall’epididimo. La biopsia dei testicoli o dell’epididimo viene effettuata sotto anestesia di breve durata. L’operazione microchirurgica implica un certo livello di rischio, come in ogni operazione.

Leggi l’articolo sull’iniezione intracitoplasmatica di sperma

Continua a leggere!

Donazione degli ovociti (trapianto allogenico)

In questo processo, un ovocita proveniente da una donatrice viene fecondato in provetta. Tale procedimento non è permesso in molti Paesi europei, ad esempio in Germania.

In questo tipo di fecondazione artificiale, la cellula uovo della donatrice già fecondata viene impiantata nell’utero della donna che desidera la gravidanza. Spesso la donatrice rinuncia ad avere qualunque contatto con il bambino.

Linee guida generali sui costi

Come illustrato nelle varie sezioni, i costi hanno un’alta variabilità e non sempre sono coperti dall’assistenza sanitaria. In generale, è consigliabile prevedere una spesa non inferiore a €10.000 / £8.000 a fronte di un trattamento professionale e di realistiche probabilità di successo.

Ad ogni modo, il costo non deve essere la vostra preoccupazione principale. La precedenza deve essere data alla salute e alla scelta della clinica per la fertilità.

Durante il processo di selezione, consigliamo di prendere in considerazione i seguenti aspetti:

  • nelle zone con poche cliniche per la fertilità, i prezzi sono in media più alti a causa della scarsa competitività;
  • un alto costo della vita non significa necessariamente alti costi di trattamento;
  • i prezzi dell’inseminazione intrauterina possono avere una grande variabilità. Alcuni preventivi includono le cure mediche, le analisi del sangue e i sonogrammi, mentre altri no e questo spiega la differenza di prezzo.

Le informazioni da chiedere

Le coppie che intendono provare la fecondazione artificiale dovrebbero scegliere con attenzione la clinica a cui affidarsi e considerare una serie di fattori. Se nel processo di selezione il prezzo è determinante, è consigliabile chiedere alla clinica una lista dettagliata delle procedure e i costi corrispondenti, oltre alle informazioni elencate di seguito:

  • i farmaci per fertilità, gli esami, i test di laboratorio e le visite sono inclusi nel prezzo del trattamento?
  • la clinica fornisce assistenza economica e psicologica? Se sì, tali servizi sono esclusi dal prezzo?
  • Dato che molti pazienti non hanno un’assicurazione che copre il trattamento per l’infertilità, è importante conoscere dall’inizio le spese da affrontare.

La banca dati della fertilità

La nostra banca dati include diverse cliniche e specialisti raccomandati con una lunga storia alle spalle e una vasta esperienza nel settore.

Vi consigliamo di consultare la banca dati e porgere agli specialisti le domande indicate:

Bibliografia

  1. “Morales ME, Rico G, Bravo C, Tapia R, Alvarez C, Mendez JD. Progressive motility increase caused by L-arginine and polyamines in sperm from patients with idiopathic and diabetic asthenozoospermia. Ginecol Obstet Mex. 2003; 71: 297-303
  2. “Scibona M, Meschini P, Capparelli S, Pecori C, Rossi P, Menchini Fabris GF. L-arginine and male infertility. Minerva Urol Nefrol. 1994; 46(4): 251-3”
  3. “Laanpere M, Altmae S, Stavreus-Evers A, Nilsson TK, Yngve A, Salumets A. Folate-mediated one-carbon metabolism and its effect on female fertility and pregnancy viability. Nutr Rev. 2010; 68(2): 99-113”
  4. “Coletta JM, Bell SJ, Roman AS. Omega-3 fatty acids and pregnancy. Rev Obstet Gynecol. 2010; 3(4): 163-171”
  5. “Greenberg JA, Bell SJ, Ausdal WV. Omega-3 fatty acid supplementation during pregnancy. Rev Obstet Gynecol. 2008; 1(4): 162-169”
  6. “Chian RC, Xu CL, Huang JYJ, Ata B. Obstetric outcomes and congenital abnormalities in infants conceived with oocytes matured in vitro. Facts Views Vis Obgyn. 2014; 6(1): 15-18”
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

E' possibile utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

cancella il moduloInvio