Ecco alcuni importanti accorgimenti per prepararsi alla gravidanza

Pianificare l’arrivo di un bimbo è esaltante, ma può rivelarsi anche stressante. Sono molti i fattori che influenzano la fertilità; se avete intenzione di metter su famiglia è importante prepararsi.

La lista qui sotto include i principali fattori che aumentano le possibilità di raggiungere una gravidanza e aiutano il feto a svilupparsi e crescere nel migliore dei modi fin dal concepimento.

Verificare lo stato di salute

Uno dei primi accorgimenti è sottoporsi a una visita medica. È importante aver effettuato un pap-test di recente e richiedere un prelievo di sangue per verificare la presenza degli anticorpi contro rosolia e varicella. Nel caso di rischio oggettivo, è consigliabile sottoporsi a queste vaccinazioni.

Si consiglia inoltre di controllare la presenza di malattie sessualmente trasmissibili. Infatti se la Chlamydia Trachomatis non viene curata può estendersi alle tube di Falloppio provocando idrosalpinge e cicatrici con conseguente infertilità e maggiori rischi di avere gravidanze extrauterine. Ecco altre infezioni sessualmente trasmissibili che possono danneggiare la fertilità:

  • Sifilide
  • Gonorrea
  • HPV
  • Herpes
  • HIV
  • Epatite B
  • Verruche genitali

Sottoporsi a visita specialistica

Se avete provato attivamente a rimanere incinte senza usare contraccettivi per almeno dodici mesi e non avete ottenuto il risultato sperato, è raccomandabile rivolgersi a un ginecologo o a uno specialista in fertilità che potrà consigliarvi e mostrarvi le varie opzioni. In alcuni casi, pochi semplici esami possono rivelare un fattore sconosciuto che provoca la riduzione della fertilità. Una volta affrontata la questione, potrebbe essere facile rimanere incinte.

Conoscere le fasi del ciclo mestruale

Per sapere quando sta arrivando l’ovulazione esistono diversi metodi, tra questi il controllo dei cambiamenti di temperatura, della mucosa vaginale, della saliva e dell’urina. Tali tecniche non sono affidabili al 100%, infatti possono essere influenzate da fattori esterni. Tuttavia sono buoni indicatori delle fasi fertili.

Assumere una dieta sana

È importante alimentarsi correttamente in quanto le abitudini alimentari si riflettono sulla fertilità. Una dieta salubre deve comprendere numerose porzioni di frutta e verdura fresche ogni giorno e proteine di qualità provenienti da pesce, carni magre, uova o legumi. Non vanno dimenticati nemmeno i carboidrati complessi e gli alimenti ricchi di calcio. Cercate di evitare il consumo di additivi come aromi, conservanti e coloranti, così come i cibi contenenti molti grassi saturi.

Assumere uno stile di vita sano

Niente alcolici

Nel periodo in cui cercano una gravidanza e durante i nove mesi che seguono, è importante che le future madri non consumino alcolici. L’alcol può danneggiare gravemente la salute del feto e aumenta il rischio di aborto.

Niente fumo

Tanto la fertilità maschile, come la femminile sono negativamente influenzate dal fumo. Infatti, è uno dei fattori che contribuiscono alla disfunzione erettile e apporta danni considerevoli alle cellule uovo e al DNA spermatico. In gravidanza, il rischio di aborto aumenta notevolmente per le donne esposte a fumo di sigaretta.

Assunzione di droghe legali o illegali

Tutte le droghe illegali hanno effetti negativi sulla fertilità e devono perciò essere evitate. Inoltre, sono numerosi i farmaci sotto prescrizione medica che ostacolano il concepimento. Tra questi: farmaci per la pressione e la tiroide, immunosoppressori e farmaci steroidei. Prima di prepararsi ad una gravidanza, è consigliabile parlare con il proprio medico dei farmaci che si stanno assumendo.

Benessere emozionale

Avere un’attitudine positiva e un aspetto salubre favorisce la fertilità. Sebbene sia inevitabile provare dello stress, minimizzare e reagire in modo adeguato alla tensione può favorire il concepimento. Molte associazioni illustrano le tecniche utili a gestire lo stress e l’ansia legati alla gravidanza e/o ai tentativi di concepimento.

Integratori di acido folico

Quando ci si prepara a una gravidanza è consigliabile assumere integratori di acido folico. Si tratta di una vitamina B essenziale che dovrebbe essere assunta tutti i giorni almeno a partire da un mese prima del concepimento e durante il primo trimestre. In questo modo si ridurrà il rischio che il feto presenti difetti del tubo neurale e, di conseguenza, difetti congeniti dello sviluppo come la spina bifida. L’acido folico può essere assunto da solo o in combinazione con altri integratori pre-gravidici.

Attività fisica

La gravidanza può essere faticosa per l’organismo, quindi è importante mantenere un moderato livello di attività fisica prima del concepimento. Tuttavia, prolungati periodi di intenso esercizio fisico possono influire sull’ovulazione e rendere il concepimento ancor più difficoltoso. Le donne che non fanno attività fisica con regolarità possono seguire un programma specifico tagliato per le loro necessità. Quando si cerca di avere un bimbo, va ricordato che il moto ha effetti benefici anche sulla fertilità maschile.

Peso corporeo sano

Il peso corporeo gioca un ruolo essenziale sia nella fertilità maschile che in quella femminile. Essere obesi o sovrappeso aumenta il rischio di soffrire di squilibri ormonali, diabete e problemi di salute in generale che possono, a diverso titolo, ostacolare la fertilità. Va inoltre considerato che la fertilità è a rischio anche nelle donne sottopeso le quali hanno un ciclo mestruale irregolare. Se il vostro problema è la bilancia, è consigliabile rivolgersi a un dietologo per raggiungere un peso ottimale che favorisca la fertilità.

Migliorare la propria fertilità

Sono molti i quadri clinici che possono portare a una diminuzione della fertilità femminile. Eccone alcuni:

Sindrome dell'ovaio policistico

Caratterizzata da un’ampia varietà di sintomi, tale sindrome può essere diagnosticata in presenza di due dei seguenti elementi:

  • Alti livelli di androgeni (ormoni maschili)
  • Cisti o follicoli sulle ovaie
  • Cicli mestruali irregolari

Le donne che soffrono di sindrome dell’ovaio policistico potrebbero aver bisogno di aiuto per concepire se non hanno cicli mestruali regolari. Le cure possibili sono varie: da un intervento come la fecondazione in vitro alla semplice assunzione di compresse e rapporti sessuali programmati al momento giusto.

Endometriosi

La sintomatologia di questo disturbo comprende dolori di una certa entità prima e durante le mestruazioni, causati da depositi di tessuto che si formano fuori dall’utero. Talvolta può portare all’infertilità. Scopri di più su endometriosi e possibili cure.

Tube di Falloppio ostruite

L’ostruzione delle tube di Falloppio ostacola o impedisce il trasferimento delle cellule uovo verso l’utero. Tali ostruzioni si creano per innumerevoli ragioni e possono essere risolte con trattamenti differenti. Scopri di più sull’ostruzione delle tube di Falloppio e possibili cure.

Amenorrea

Si tratta di un disturbo che causa l’assenza di mestruazioni nonostante il soggetto si trovi in età riproduttiva. Le cause di questo disturbo sono varie, così come le cure possibili. Scopri di più sull’amenorrea.

Riassumendo

Per molte donne sono sufficienti alcuni cambiamenti nello stile di vita per aumentare la propria fertilità. Alimentarsi in modo corretto, fare attività fisica ed evitare sostanze nocive per l’organismo è senz’altro utile. Per le donne che soffrono di disturbi che riducono la fertilità esistono spesso cure pratiche ed efficaci che incoraggiamo a discutere con il proprio medico di base o con il ginecologo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

E' possibile utilizzare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

cancella il moduloInvio